Fasi del progetto
(workpackages)
 
WP N° 1 Management di progetto
WP N° 2 Definizione del processo produttivo e raccolta dei dati relativa.
WP N° 3 LCA (Life Cycle Assessment)
WP N° 4 Certificazione del processo produttivo e del prodotto
WP N° 5 Diffusione nel mercato
WP N° 6 Business Plan
WP N° 7 Attività di informazione e diffusione del progetto e dei risultati di progetto
Data inizio progetto: 1 Settembre 2013
Data fine progetto: 31 Agosto 2016
Stati Europei direttamente coinvolti: 3 - Italia, Svezia, Francia
Partners coinvolti: 6
Budget di progetto: 1.771.928
Finanziamento Europeo (50%): 885.964

La produzione del
VacWood®
 
La produzione del VacWood® si fonda sull’utilizzo di alta temperatura e vuoto senza nessuna aggiunta di additivi chimici. Il processo migliora la stabilità dimensionale, la durabilità biologica del legno cambiandone anche il colore. Molte altre sono le caratteristiche migliorate tra cui:
  • l’ isolamento termico
  • l’assenza di odore
  • l’emissione di VOC – volatile organic compound o particolato sottile - prossima a quella del legno non trattato
  • una perdita di resistenza trascurabile che apre le porte all’impiego strutturale
  • il ridotto contenuto di umidità di equilibrio e di bagnabilità
  • la persistenza del colore per tutto lo spessore del legno
  • le emissioni nell’ambiente nulle durante il processo eco-friendly
​Il Termo Vuoto è il processo termico che permette la produzione di
VacWood® e si divide in TRE fasi:

 
ESSICCAZIONE (DRYING)
Il legno viene propriamente essiccato fino a valori di umidità molto bassi e prossimi allo 0%, con un processo sottovuoto in atmosfera di vapore surriscaldato, per garantire la più rapida ed efficace essicazione senza stress per la materia legnosa.
 
ALTA TEMPERATURA (HT)
Durante la fase di trattamento termico sottovuoto, la temperatura viene innalzata fino a valori compresi fra 170 °C e 210 °C a seconda del tipo di risultato desiderato, per rimanendo in questa condizione tra le due e le quattro ore. Per effetto di una continua estrazione dell’atmosfera interna da parte della pompa a vuoto di uno speciale sistema, le emissioni di gas prodotte dal legno sono condensate, diluite e stoccate senza
alcun rischio per l’ambiente. Segue il periodo di raffreddamento ottenuto con uno scambiatore aria-aria e fino alla temperatura di 90 °C, senza uso di refrigeranti o diretto contatto con l’atmosfera,.

 
CONDIZIONAMENTO (CONDITIONING)
Partendo dai valori preesistenti di vuoto, la fase di condizionamento consiste nell’incrementare la pressione all’interno della cella tramite vapore prodotto alla pressione atmosferica. Un processo che permette al legno, praticamente anidro, di recuperare un livello di umidità di equilibrio intorno al 4%, evitando così stress da contatto con l’atmosfera.
Classi di trattamento e specie legnose
l marchio VacWood® si applica attualmente a 7 specie legnose:
abete bianco, abete rosso, pino marittimo, frassino, faggio, pioppo, rovere.
Le classi standard di trattamento sono tre, studiate per garantire le performance del legno in accordo con le mutazioni chimiche ottenute a causa della temperatura crescente applicata.

Ogni classe vede un trattamento differenziato per spessore del legno fino a mm. 22 e fino a mm. 33.

 
VacWood® – C
La temperatura di trattamento massima è pari a 170 °C., garantendo il cambiamento del colore del legno in una tinta più scura rispetto a quello non trattato rendendolo visivamente più gradevole ed uniformando il colore in caso di materia prima con differenze fra alburno e durame.
 
VacWood® – S
La temperatura di trattamento massima è pari a 190 °C. per un colore ancora più scuro e una stabilità dimensionale maggiore. Ideale per gli impieghi dove è necessario che il legno non si muova (es. pavimenti, serramenti interni).
VacWood® – D
La temperatura di trattamento massima è pari a 210 °C, per un colore ancora più scuro e il cambiamento migliorativo di classe di durabilità, definita come la capacità di resistenza della massa legnosa alla bio-degradazione (funghi, muffe) e correlata alle classi di rischio che identificano in quali particolari condizioni di esposizione (all’aperto, in contatto con il terreno ecc.) possiamo usare il legno. La possibilità quindi di impiegare specie soggette a una rapida biodegradazione in ambiti per loro precedentemente a rischio, valorizza il patrimonio forestale meno pregiato ma più veloce a crescere, in maniera esponenziale.
Le proprietà fisiche dei 7 legni
VacWood® sono:
Densità 
La variazione di densità del VacWood® è inversamente proporzionale all’ incremento della temperatura, con un punto critico a 200 °C.

Perdita di massa 
La perdita di massa è il maggiore indicatore e garanzia dell’intensità del trattamento ed è in stretta relazione alla degradazione termica, che indica come il legno cambi la sua struttura chimica tramite l’evaporazione parziale di alcuni componenti.

Umidità d’equilibrio e stabilità dimensionale 
La variazione di umidità di equilibrio del VacWood® è correlata alla temperatura di esposizione. Il suo valore decresce mantenendo nel tempo questa caratteristica, portata nel range dal 4% all’ 8%.

Colore
Il colore del VacWood® cambia attraverso le tre classi di trattamento descritte precedentemente.
Pìù alta è la temperatura di esposizione più scuro il legno diventerà.

 
Mission
Il marchio VacWood® è in continua evoluzione e sarà esteso a quante più specie legnose una volta che il team della WDE MASPELL le sottoporrà a una lunga e comprovata fase di test che garantisca le prestazioni target.
Questo lavoro fonderà l’esperienza di partner tecnici e scientifici con quella dei produttori e utilizzatori del legno che vorranno aderire al progetto sotto il nome VacWood® per usare sempre più legno locale rendendolo più prestante e competitivo nei confronti di altri materiali; il tutto con una grande attenzione all’ecologia
 
Tv4newood è un progetto, finanziato dalla Commissione Europea con il programma Eco Innovation 2012, che ha l’obiettivo di creare e diffondere nel mercato Europeo un nuovo processo per generare legno termicamente modificato che abbia speciali caratteristiche di resistenza e durabilità agli agenti esterni.
Grazie alla tecnologia che opera “sotto vuoto” il legno prodotto è creato senza aggiunta di prodotti chimici e con un considerevole risparmio di energia.