WDE MASPELL FOCUS: THE WOOD HT TREATMENT

WDE MASPELL FOCUS: THE WOOD HT TREATMENT

Cos'è il Termotrattamento del legno e perché è importante

Spesso sentiamo parlare di termotrattamento del legno, senza però comprenderne fino in fondo l'importanza. Questa operazione è infatti indispensabile per prevenire gli attacchi degli agenti patogeni, che a lungo andare potrebbero compromettere la stabilità di un mobile o di una mensola in legno. Ma come viene fatto il trattamento termico del legno e come ne modifica le proprietà fisiche? Per comprendere a fondo i benefici che derivano dal termo trattamento è importante fare una premessa. 

Vantaggi del legno termo trattato

Insetti e funghi lignivori vengono attirati dal legno perché in esso trovano acqua, ossigeno e zuccheri. Il loro effetto devastante compromette la stabilità della struttura. Quando noi riusciamo ad eliminare anche uno solo di questi tre elementi avremo praticamente azzerato il rischio che la struttura possa essere attaccata dai parassiti. Uno dei metodi utilizzati per avvelenare il cibo che gli agenti patogeni trovano nelle fibre del legno prevede l'utilizzo di sostanze chimiche, come i sali di boro, il creosoto o i solfati di rame: prodotti efficaci ma che non avvelenano solo gli zuccheri presenti nel legno. Questi prodotti infatti sono tossiche anche per l'uomo! Esiste un altro modo per avere materiali inattaccabili senza impiego di prodotti dannosi? La risposta si chiama termo trattamento.

Ma questo non è il solo vantaggio che il legno termicamente modificato (quello trattato convenzionalmente si chiama thermowood) permette di avere. La materia termo-trattata infatti, oltre ad aumentre durata e stabilità, si presenta leggero, privo di resine, piacevole al tatto, con una bassissima probabilità di deformazioni o torsioni, esteticamente perfetto nella sua splendida tonalità scura, e totalmente privo di sostanze chimiche. 

Come si effettua il trattamento termico legno sottovuoto

Come già anticipato il trattamento termico del legno è un processo completamente naturale, che viene eseguito all'interno di speciali celle bivalenti per eseguire l’essiccazione e il trattamento ad alta temperatura. Il materiale ligneo viene quindi prima essiccato e il livello di umidità presente all'interno del legno scende quasi a zero. 

Terminata questa prima fase si procede con il trattamento termico vero e proprio. Il legno viene sottoposto a temperature che possono essere comprese tra 190°C e 210°C (a seconda che si voglia ottenere un prodotto destinato ad uso interno o anche esterno). A queste temperature il legno subisce una variazione chimica, e gli zuccheri presenti nelle cellule mutano e stabilizzano la forma della cellula stessa. Raggiunto il livello desiderato la temperatura viene mantenuta costante per 2/3 ore, prima di procedere con il raffreddamento. In questa fase il calore elevato potrebbe generare incendi ed è per questo che le camere in cui viene effettuato il trattamento a temperatura elevata prevedono lavorazioni sottovuoto, ovvero in assenza di ossigeno.

Siamo così giunti all'ultima fase del termo trattamento, quella che prevede il raffreddamento e a seconda della specie legnosa trattata il ripristino dell'umidità. Grazie a un sistema che non utilizza acqua, la temperatura viene abbassata fino a 80/90°C e tramite vapore viene restituita al legno quella percentuale di umidità di cui necessita per l'utilizzo, ovvero l'8% circa. Questa presenza minima di umidità servirà per renderlo più facilmente lavorabile successivamente. 

Il legno thermo-trattato è pronto per l'utilizzo e può essere impiegato ovunque grazie alle sue proprietà tecniche che, grazie a questo processo, sono diventate ottimali e durevoli nel tempo.

Per trovare il modello più adatto alle tue esigenze